Ad integrazione del Protocollo FIG del 30 LUGLIO U.S., dal 06 Agosto l’accesso alle aree chiuse del Golf Club Garlenda saranno consentite solo a chi è in possesso del GREEN PASS oppure di un attestato di tampone negativo non più vecchio di 48h. Per aree chiuse del Circolo si devono intendere a titolo esemplificativo :Ristorante Interno, Bar (con l'esclusione del servizio al bancone), sala TV, sala Carte, Sala Biliardo, Spogliatoio, Palestra. Anche ai fini del rispetto della normativa sulla privacy l’accesso di chiunque ai locali chiusi del Circolo equivale da parte di chi Vi accede, al rilascio di specifica autocertificazione attestante il possesso dei requisiti previsti e determina piena assunzione di responsabilità, anche penale, in merito ad eventuale dichiarazione mendace. (ex art. 76 del DPR 28.12.2000 n. 445, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni).

Alassio

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Il territorio alassino è situato sulla costa della Riviera di Ponente, lungo l’insenatura racchiusa tra Capo Mele e Punta Murena, ed è conosciuto come centro turistico oltre che per l’attrezzato porticciolo “Luca Ferrari”.

La città si suddivide in 7 zone: Fenarina, Borgo Barusso, Centro, Borgo Coscia, Regione ai Monti, dove è collocata la chiesa di Sant’Anna ai Monti, Cavia e Vegliasco, due zone collinari ricche di sentieri.

Tra le vette del circondario il monte Tirasso (587 metri), dove è ubicato il santuario di Nostra Signora della Guardia, il monte Pisciavino, la vetta più alta del golfo alassino con i suoi 597 metri sopra il livello del mare, ed infine il monte Bignone, che fa parte del territorio ingauno ma è comunque visibile dalla città. Senza dubbio il monte Bignone è il rilievo più suggestivo da vedere per via delle rocce e dei sentieri infiniti, che arrivano fino alla sua vetta a 523 metri; è inoltre l’ultimo punto di Alassio che il sole raggiunge durante il tramonto.